Fish Market @Sydney

Dopo mille peripezie siamo giunte a Sydney! Un lungo viaggio in treno da Melbourne dove il mio amico di vecchia data, Paoletto, ci ha ospitate la notte prima di partire. Insomma partenza ore 19.30 dalla Southern Cross Station. Sulla mail di conferma della prenotazione del biglietto c’era scritto di presentarsi almeno mezz’ora prima per l’imbarco del bagaglio.. Imbarco? Sul treno? Mah.. vabbè noi comunque alle 18.30 eravamo lì a cercare di capire come muoverci. Vediamo arrivare il nostro mezzo di trasporto e chiediamo informazioni al controllore che gentilmente (come tutti gli australiani e questa cosa ancora la devo accettare) ci comunica che aldilà del binario c’era l’area check-in! Vabbè.. ma che siamo in un aeroporto? Comunque.. seguiamo le indicazioni da buone ignoranti e udite udite.. un rullo trasportatore ci ha trascinato gli zaini verso la stiva! La stiva del treno! C’era un vagone adibito ai bagagli! Così su quelli dei passeggeri c’era più spazio per le gambe ad esempio! Se Trenitalia volesse annotare le seguenti comunicazioni sarebbe fantastico. Quindi :

  1. Aggiungere un convoglio ai marci treni italiani e dedicarlo ai sig. Bagagli seguendo il metodo aeroportuale
  2. Porre i sedili tutti nello stesso verso (quello della direzione del treno possibilmente) e lasciare uno spazio idoneo per le gambe
  3. Concedere ai controllori la possibilità di avere una lista su cui spuntare ogni passeggero e la sua tratta di modo che, se uno fa il viaggio di notte (un lungo viaggio di notte) non debba essere svegliato ogni ora per la verifica! Ebbene sì.. Una richiesta, un flag vicino al nome con la destinazione and that’s it.. puoi viaggiare sereno!
  4. Concedere di nuovo  ai controllori la possibilità di passare tra i sedili a chiedere se i signori viaggiatori desiderano qualcosa per cena! Se così fosse di prendere la prenotazione e di comunicare che dopo un’esatta mezz’ora possono recarsi al vagone ristorante per ritirare le loro cibarie take away da consumare sul largo tavolino pieghevole del proprio sedile!
  5. Concedere ancora ai controllori di passare un paio di volte con un grande sacchetto della spazzatura chiedendo ai viaggiatori se hanno qualcosa da gettare invece che persistere a tenere quei minuscoli bidoncini che nessuno utilizza perché sempre e comunque già saturi!

Basta basta la smetto! Come avrete capito sono diventata una fan accanita di Country Link! Un po’ costosa, ma noi abbiamo trovato un’offerta a metà prezzo e quindi preso un ticket per un viaggio di 10h a 69$. E sottolineo che non si trattava dei nostri ICN che ti trasportano tipo carro bestiame da nord a sud 🙂

Arriviamo in definitiva a Sydney. E’ mattina.  E a parte il bambino canterino sul nostro vagone tutto è filato liscio. Dobbiamo raggiungere ora la casa.. la nostra casa! Cioè, non nostra, ma quella in cui saremmo state nei giorni successivi. Si trova a Mortdale, un sobborgo a sud della City. Alessandro, Michael e Nick ci avrebbero ospitate per le vacanze di Natale e per il periodo di Capodanno. Che amori eh! Sopportare ste due per tutto questo tempo ahahah! 20 minuti di treno e raggiungiamo quello che sembra un paesino tutto a sé.. un supermercato, un barbiere, un fruttivendolo, un panettiere, dei ristorantini asian-style, una pizzeria chiaramente (a parte l’odore che ne usciva abbiamo evitato di entrarci anche visti i prezzi che partivano da 22$ ma vabbè non voglio commentare), subway e tutto quello che può servire ad una comunità indipendente! Già ci eravamo innamorate di quel posto! Casa deliziosa per altro. Ci aspetta Alessandro che ci da il suo benvenuto e ci mostra la nostra stanza 🙂 Dopodichè una bella doccia e via a fare un giretto di ricognizione. Giretto per modo di dire visto che avremmo camminato per una 20ina di Km! Ahahha! Destinazione primaria è il Fish Market! Il fantastico Mercato del Pesce di Sydney.. Dopo un po’ di disavventure alla ricerca della giusta via giungiamo al fatidico posto! Già si sente profumo di mare e di freschezza! Musumeci sovrasta il centro della piazza con il suo cuoco e il suo Show-Cooking all’aria aperta.

Entriamo poi nello stabilimento principale e lì si apre un mondo nuovo! Un sacco di gente in mezzo ad un sacco di ostriche che quasi te le tirano dietro visto il prezzo, ad un sacco di gamberi, granchi, pesci, filetti, piatti già pronti tra cui scegliere! Potevi gustarli lì, seduto ai tavoli del tuo pescivendolo di fiducia, oppure portartelo fuori, verso l’area relax come la chiamerei io. A parte i gabbiani voraci che tentavano di portarti via anche le mani era proprio un posto delizioso. Ah.. vogliamo parlare degli Ibis?! *_* O meglio.. dei dinosauri volanti?! Curiosi ahahha.. un po’ inquietanti direi.. Noi con attenzione ci siamo pappati il nostro pranzo.. Ostriche, polpo con salsa bbq (sembra strano lo so ma era buonissimo), frittura di moscardini e uno spiedino misto! Non ci siamo fatti mancare nulla insomma! 😉 Un consiglio però.. se volete risparmiare davvero presentatevi verso le 15.30, verso l’orario di chiusura. Sì.. vi aspettano un sacco di leccornie a prezzo ribassato ahahha (a saperlo prima….) Vabbè..

Continuiamo il nostro giro e oltre al pesce notiamo che c’è anche tutta una zona con frutta e verdura. Così come uno sconvolgente banco formaggi! Esatto, sconvolgente! E non perché ci si potevano trovare stranezze e delizie sopraffine, ma perché i prezzi santo cielo (spero si possa dire) erano allucinanti! Il più conveniente veniva forse 50$ al kg!!!! Si, avete letto bene e ve lo riscrivo.. 50$ al kg!!! Il più incredibile che abbiamo scoperto dopodiché siamo fuggite in preda al panico? Un Brie a 159,90$ al kg. E a sto giro ve lo metto pure in grassetto! Vabbè no su.. ora vedo nella foto che sotto il pezzo d’oro c’è un povero Saint Siméon Creamy Creamy Brie a 19,00$ al kg! Come ho fatto a sconvolgermi tanto ^_^ ahahha! Insomma desolate per questa scoperta terminiamo il nostro giretto turistico in quel del Fish Market con la scoperta (da parte mia perché Simona già lo conosceva) del Barramundi.. a quanto pare mooooolto buono.. Lo proverò! Ah… il giro non è finito chiaro!

In questo giorno non ci siamo limitate a vedere un solo mercato! Ne abbiamo girati ben 3! 😀 Ma vi va bene! Uno nulla aveva a che vedere col cibo quindi ve lo introdurrò soltanto nella prossima puntata giusto così per conoscenza 😉

-Cuocavesio-

Annunci

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Categorie: AUSTRALIAN ADVENTURE

Iscriviti

Iscriviti al nostro feed RSS e ai nostri profili sociali per ricevere aggiornamenti.

Trackback/Pingback

  1. Sydney Xmas Holiday | Australia - 6 ottobre 2013

    […] Tutto -issimi. Anyway.. costosi quanto? Ve ne parlai già in un post sul blog di cucina (clicca qui). Roba da svenimento insomma. Ci siamo fermati comunque per il lunch-break. Ostriche a buon prezzo, […]

Lasciaci un tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: